PittoriSiciliani.it

Home Page

Marcello Merlino

marcellomerlino@pittorisiciliani.it



Biografia

Motivazioni

Opere Pittoriche

Incisioni

Curriculum

Altre opere

Pittori Siciliani

Critica

Contatti


CHE COS'E' L'INCISIONE


I sistemi di stampa artistica e cioè la possibilità di trarre più copie da una matrice opportunamente preparata con inchiostro, utilizzabili sono suddivisibili in tre grandi categorie: stampa a rilievo, in cavo, ed in piano.

Tale suddivisione è propedeutica alla forma della matrice e della posizione che su di essa assume l’inchiostro. La calcografia o più comunemente l’Incisione, oggetto di questo percorso, fa parte delle tecniche di stampa ad in cavo, dato che sulla superficie della matrice l’immagine da stampare risulta incisa e la cavità dei tratti incisi conterrà l’inchiostro, fondamentale per il trasferimento dell’immagine.

La durezza del materiale della lastra ha molta importanza nella riuscita dell’opera, infatti l’incisore deve tenerne conto non solo per gli effetti che si desiderano ottenere, ma anche per il numero di tirature che vogliono stampare.

La stampa avverrà utilizzando un torchio, che comprende un piano orizzontale, una ruota per girare e due rulli regolabili attraverso i quali passeranno: la matrice inchiostrata, e su di essa, la carta bagnata in precedenza, posizionata correttamente il tutto contenuto dentro a dei panni che proteggeranno dalla pressione dei rulli.  

Con la tecnica chiamata diretta,si procede esercitando una forza sulla lastra, con una punta o con un’altro strumento chiamato bulino, asportando direttamente il materiale dalla superficie della matrice. In questo caso il numero di copie (tirature), ottenibili sarà limitato in quanto gli effetti saranno dati, nel caso della puntasecca, principalmente dalle barbettine rilasciate della punta, ed avranno una durata limitata per l’azione usurante di stampa.

La tecnica indiretta, invece, necessita di altri strumenti ed elementi al fine di ottenere i risultati desiderati. Si esegue sfruttando l’effetto corrosivo dell’acido nitrico servendoci per l’esecuzione di alcune cere protettive per preservare la lastra nelle zone in cui ci interessa.

Una delle tecniche ottenibili con il metodo indiretto, è l’ Acquaforte che prende il nome dalla vecchia denominazione dell’acido nitrico, che solitamente il più utilizzato per incidere chimicamente il solco. La lastra in questo caso viene preparata;  dapprima venendo sgrassata usando della carta abrasiva, con la lima si arrotondano i bordi che altrimenti strapperebbero la carta nella fase di stampa, i successivamente con del bianco di Spagna utilizzato con alcool per sgrassarla ulteriormente.

Dopo aver eliminato i grassi in superficie, la lastra, generalmente di microzinco, o di rame, viene coperta da una vernice cerata servendoci per questa operazione di un piano caldo per far sciogliere il panetto di cera adagiato sulla lastra. In seguito la cera sarà spianata in modo uniforme grazie ad un tampone. Successivamente verrà meglio uniformata dall’affumicatura che avverrà investendo direttamente la lastra capovolta con una fiamma leggera.

L’artista disegnando sulla lastra coperta con una punta, asporta lo strato di vernice protettivo, aprendo così la strada all’acido che potrà raggiungere il metallo della lastra. Dopo l’Acquaforte con la quale si otterranno i segni, si può sovrapporre sulla stessa matrice, un’altra tecnica, l’Acquatinta, per fornire i volumi con l’apporto di altre gradazioni.

Questa tecnica, molto usata, si esegue spruzzando dapprima la lastra con uno strato finissimo e trasparente di vernice spray sulla quale si comincerà ad utilizzare la vernice coprente in modo graduale proteggendo dapprima le parti chiare interessate e continuando verso i toni più scuri con continue immersioni nell’acido (morsure).

Gli effetti ottenibili da questa tecnica sono innumerevoli e ad essi si possono sovrapporre delle variazioni nella fase di stampa con diversi accorgimenti che ancora oggi fanno parte dell’aspetto sperimentale della materia che da molti secoli appassiona e coinvolge gli artisti di tutto il mondo.

Scambio Link
Pagine Link
mail:
marcellomerlino@pittorisiciliani.it