PittoriSiciliani.it

Home Page

Pasquale Carpintieri

marcellomerlino@pittorisiciliani.it



Biografia

Motivazioni

Opere Pittoriche

Incisioni

Curriculum

Altre opere

Pittori Siciliani

Critica

Contatti



Pasquale Carpinteri , pittore autodidatta, nato a Canicattini Bagni ( Sr) nel 1902, è morto a Catania il 5 Novembre 1996 , all'età di 94 anni.  Da giovane si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza di Catania , ma poi tralascia gli studi per organizzare e gestire con successo attività commerciali , industriali , agricole. E' concessionano Fiat a Siracusa nel 1936 ed a Catania neI 1939 , quindi realizza a Lentini, nel 1950, il Carmes, un complesso alberghiero e, nel 1960 , a Siracusa, la Citrus Carpentieri. Assieme alle iniziative imprenditoriali , realizza anche alcune mostre di pittura, che riscuotono lusinghieri risultati.  Prima mostra Personale, a 70 anni, a Roma nel 1972 con presentazione dello scultore Mazzullo e del critico d'arte Ulivi; successivamente di grande successo risulta la mostra organizzata nel 1983, in Canada, su invito dell' Ambasciata d' Italia, perchè‚ con le sue opere divulgasse gli aspetti ed i costumi del popolo siciliano.  Sue opere sono esposte presso i Musei di Hamilton ,Montreal , Toronto , Ottawa. Tra le mostre, in Sicilia, degne di menzione, I'Antologica alla Cripta del Collegio ( Sr,' 84) ed Arte negli Iblei ( Centro Studi Polivalente , Ispica,' 87). Per Giansiracusa , " i suoi racconti pittorici hanno come soggetto la Sicilia con la sua crosta feudale che purtroppo non è crollata con i Salma Quella di Carpinteri è dunque una pittura che per poter essere apprezzata nelle sue giuste qualità, non va vista in relazione alle avanguardie artistiche del Novecento, ciò perché‚ di esse I' artista non ha alcuna memoria. La sua pittura infatti non ha scopo rivoluzionario , ma narrativo .Secondo Elio Filippo Accrocca, " nella pittura di Carpinteri la prima dimensione è la Sicilia, fatta di calessi e carrozze, preti e padroni, massari e carabinieri , baroni e contadini, questue e contrattazioni , compari e fiere di paese. La "Durata" è la seconda dimensione. Carpinteri vive nel fascino di una fantasia che non muore. Ai suoi quadri s'attaccano gli anni che si prolungano nel ricordo. Terza dimensione è I' Ironia , I' ironia sottile di uno spirito che pensa, di un pittore che incide le sue punte di pennello sul costume e su un' epoca che..". Enzo Carli descrive i suoi quadri "popolati di massari , villici e campieri, pretini e monsignori, di notabili in tuba e di nobili.  Per Mario Penelope, "racconta tutto con uno stile inconfondibile tra il fiabesco ed il paradossale, mai convenzionale, con una grande venata di sottile, seducente ironia Per Milena Dora Gallitto, " la sua opera costituisce il filo conduttore della memoria che ci lega alle nostre origini, ma è soprattutto un grande testamento poetico di un secolo che se ne va " Le opere di questo canarino, irredimibile Gattopardo della pittura, sono reperibili presso Galleria Roma in Ortigia. "Se vogliamo che tutto rimanga com' è, bisogna che tutto cambi " (Tomasi di Lampedusa).


Scambio Link
Pagine Link
mail:
marcellomerlino@pittorisiciliani.it