PittoriSiciliani.it

Home Page

Silvestri Vittorio

marcellomerlino@pittorisiciliani.it



Biografia

Motivazioni

Opere Pittoriche

Incisioni

Curriculum

Altre opere

Pittori Siciliani

Critica

Contatti



Le opere di Vittorio Silvestri esaltano la natura e coinvolgono intimamente l’osservatore. Sono subito evidenti le non comuni doti artistiche di Silvestri che, oltre ad una tecnica raffinata e per nulla accademica, esprimono uno spessore culturale ed un contenuto umano che, connubio non comune, conferisce alle sue opere una grande ansia di comunicare, di dialogare. Tutto ciò senza barriere scolastiche o teorizzazioni stilistiche che non farebbero altro che affievolire, fino all'estinzione, quella fiamma di umanità che prorompe invece prepotente da questo artistica come dote naturale, un dono prezioso da non tesaurizzare, ma da condividere con i propri simili. L’aspetto che però caratterizza maggiormente la produzione, passata e presente, di Silvestri, è la padronanza e la sapienza del colore. Una dote tanto caratterizzante che, secondo noi, diviene il “focus” espressivo di maggiore rilevanza e liricità di tutta la sua pittura. Ogni artista interpreta il colore secondo il suo animo, il sentire la natura, il percepire il profumo di ciò che lo circonda, ma c'è un modo del tutto personale di vivere il colore, un modo interiore che va oltre la realtà; è qualcosa di magico che scaturisce da sensazioni intime e non teorizzabili, percepite in un determinato momento nel quale la creatività dell’artista da sensazione animistica, si concretizza sulla tela; solo in quel momento ciò che l’artista ha avvertito e sofferto “dentro” diviene, immagine, forma, colore. E' vero che il colore è qualcosa che ognuno di noi porta dentro, qualcosa che la natura, nei suoi misteriosi disegni, incastona nell'anima dell'uomo: questi lo accetta e lo arricchisce enucleando dalla natura che lo circonda tutto ciò che vi è di più bello; esprimerlo concretamente su una tela è solo la parte terminale, forse la più esaltante, di un processo innescato chissà quando e che esplode, tra sofferenza ed esaltazione, per donare agli altri le stesse sensazioni, le stesse vibrazioni coinvolgenti, che l'artista ha “sofferto” nel realizzare le sue opere. Questo artista sembra avere fagocitato tutti i colori della Sicilia ed il suo pennello, non mezzo inanimato ma creatura pulsante di vita, li lascia fluire con naturalezza sulla tela che riverbera il giallo accecante del sole, il blu intenso del mare profondo, il nero tragico delle lave. In Silvestri ritroviamo il gusto della ricerca: le sue rappresentazioni, siano esse templi greci, chiese barocche o cavalli e uomini, si incastonano, in un’orgia di colori, nella parte figurativa delle sue opere e da essa dipartono infinite tessere a comporre un mosaico fantasmagorico; ne cornice ne complemento ma parte preminente della realizzazione pittorica, in una ricerca spasmodica della forma come soggetto e del colore come componente essenziale. Tutta la pittura di Silvestri è un’esaltazione della natura, un omaggio commosso e commovente che coinvolge l’osservatore, lo costringe all’immobilità, alla riflessione; un dono naturale si tramuta in messaggio, in sussurro, in urlo liberatorio di una infinita gioia o di profondo dolore. L’artista compone sulla tela, in rapide pennellate liberatorie, un messaggio dai caleidoscopici aspetti; ogni macchia di colore va ad occupare lo spazio che l’esaltazione espressiva gli ha assegnato: le macchie si moltiplicano, si susseguono senza sosta, sino a quando la mano di Silvestri si ferma, non più agitata dal fremito interiore che l’ha animata è l’ha guidata nell’impresa ardimentosa di specchiare la natura. Non quella natura degradata e mortificata dall'uomo ma quella vergine, espressione di una creazione sublime per bellezza e armonia, un messaggio d'amore nato con l'uomo e che ancora oggi risuona grazie anche ad artisti come Vittorio Silvestri.


Scambio Link
Pagine Link
mail:
marcellomerlino@pittorisiciliani.it